24-25-26 luglio 2009 Pine
DragonSprint



BASELGA DI PINE’ (TN). Quest’anno la tradizionale gara di Dragon Boat di Pinè, arricchendosi di avvenimenti e iniziative, si è trasformata in un vero e proprio festival della durata di tre giorni. Il Dragon Festival Pinè si è svolto sul Lago di Serraia ed ha avuto come evento principale la tredicesima Dragonsprint, gara di 230m a cui hanno partecipato ben 24 squadre categoria Open (con almeno 4 donne) e 2 squadre categoria Donne.

L’Xtreme si è presentata all’evento con due importanti obiettivi; primo: riscattare la pessima figura rimediata nell’edizione precedente quando la squadra di Fornace arrivò undicesima; secondo: dimenticare l’amaro del quarto posto dell’ultima gara disputata, la DragoLases. Possiamo tranquillamente dire che entrambi gli obiettivi siano stati centrati visto il grande entusiasmo con cui è stato accolto il quinto posto di ieri. Un quinto posto che non rappresenta una delusione considerando la dura concorrenza e i tempi di gara. Ma andiamo con ordine.

Dal primo pomeriggio si sono svolte le qualificazioni: ogni squadra ha disputato due batterie cronometrate (insieme ad altre 4 barche) la cui somma dei tempi ha decretato i migliori 5 equipaggi per l’accesso alla finale. Gli atleti dell’Xtreme fin dalla prima manche hanno fatto capire che avrebbero reso la vita difficile a tutti gli altri equipaggi: hanno percorso i 250m della gara con il secondo miglior tempo in assoluto (1’01’’27) preceduti di 7centesimi dai Canottieri Padova. Nella seconda manche stesso copione di Lases, gli atleti azzurro-bianchi hanno perso qualche centesimo (1’01’’80) mentre tutte le altre “grandi” hanno guadagnato. Alla fine delle due batterie il miglior tempo è stato fatto registrare dal Nutria seguito da Borgo, Canottieri Padova, Xtreme e Bardolino, tutti qualificati per la finalissima.

Ogni finale fa storia a sé e l’importante è affrontarla con la determinazione giusta per poter dire (a prescindere dal risultato) che è stato dato il massimo da ogni atleta. Il sogno di conquistare un podio purtroppo non si è avverato, anzi l’Xtreme ha preso l’ultimo posto tra i cinque, ma ci è mancato un soffio visto che tutte le imbarcazioni sono arrivate quasi allineate al traguardo. E’ stata una finale molto intensa combattuta fino all’ultimo centimetro e gli atleti dell’Xtreme hanno potuto veramente dire di aver dato il massimo visto che sono riusciti a migliorarsi ancora facendo un tempo di 1’01’’01. E’ per questo ottimo tempo di gara e per essere arrivati dietro solo ai team più forti che tra i pagaiatori c’era una certa soddisfazione legata però anche alla consapevolezza di una occasione mancata per poco. A vincere la gara è stato l’equipaggio del Nutria seguito da Canottieri Padova e Borgo.

Una bella soddisfazione però l’associazione Xtreme Drago Team l’ha avuta dalla fortissima squadra dei bambini (under 14) che hanno bissato l’impresa dell’anno passato con il primo posto conquistato ai danni di Caldonazzo, Pinè, Trento Urbe e Levico.

Speriamo che nei prossimi anni questi ragazzi possano garantire quel naturale cambio generazionale tanto utile alla prima squadra.
Mi sento di ringraziare tutti coloro che hanno lavorato all’organizzazione del Dragon Festival Pinè 2009, complimentandomi per l’ottima riuscita dell’evento. Un grazie anche a chi nell’Xtreme è sempre disponibile alla collaborazione. Arrivederci a Domenica 2 Agosto alla DragoNonesa di S.Giustina.

G.R.